Nutrizionista per Sportivi e Basket: un esempio di dieta - Riccardo Tudisco

Quale dieta deve seguire un giocatore di basket? Risponde il Nutrizionista per Sportivi

Nutrizionista per sportivi: un valido aiuto per raggiungere i tuoi risultati nel basket.

Nel basket, così come in ogni sport, la nutrizione ricopre un ruolo fondamentale.

L’idea che si possa mangiare cosa si vuole – tanto lo sport compensa eventuali errori ed eccessi – è superata da tempo. Oggigiorno, curare la propria dieta è un fattore che determina il successo del singolo e dell’intera squadra. Quando si vuole parlare di alimentazione per uno sport specifico bisogna sempre partire dall’analisi di quest’ultimo, indagandone caratteristiche tecniche e richieste energetiche.

Nel corso dell’articolo analizzeremo cosa deve essere considerato per impostare una dieta perfetta per un cestista.

Buona lettura!

Inizia un nuovo percorso alimentare

Nutrizionista per Sportivi e Basket: un profilo cucito su misura per un cestista!

Prima di analizzare gli elementi che costituiscono una corretta dieta per un cestista, bisogna prendere in considerazione 4 informazioni preliminari e fondamentali, che aiuteranno il nutrizionista per sportivi a scrivere la corretta dieta per l’atleta.

IMPEGNO METABOLICO

Il basket è uno sport caratterizzato da un impegno metabolico aerobico-anaerobico misto alternato. Prevede, infatti, momenti ad alta intensità come scatti, salti e contrasti, momenti a bassa intensità e momenti di riposo. Ciò significa che l’organismo consuma fonti energetiche e processi biochimici diversi per sopperire al bisogno prestativo del momento. Conoscere questo permette di impostare un piano nutrizionale che fornisca al cestista i substrati energetici richiesti, ottimizzandone la prestazione.

RUOLO

All’interno di una squadra di basket esistono diversi ruoli, ognuno caratterizzato da movimenti, intensità e fisicità particolari e, di conseguenza, da bisogni alimentari specifici. Tanto per fare un esempio pratico: un centro ha caratteristiche fisiche e tecniche completamente diverse da un playmaker e questo si traduce in richieste alimentari molto diverse. Pertanto, la nutrizione deve tenere conto delle diversità riscontrabili fra i differenti ruoli che la compongono.

LIVELLO

Come in ogni sport, anche nel basket esistono categorie. L’intensità, la durata e la frequenza degli allenamenti e delle partite hanno un ruolo determinante nella stima del fabbisogno energetico-nutrizionale. Un giocatore professionista di Serie A che si allena 2 volte al giorno e gioca in giro per l’Italia e l’Europa necessita di cure e attenzioni ben diverse rispetto a chi fa 2 allenamenti a settimana e gioca nella propria città.

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

Per strutturare un piano nutrizionale personalizzato è necessario considerare la programmazione atletica annuale. La stagione agonistica nel basket è caratterizzata da periodi di differente intensità, che vengono di solito pianificati dall’allenatore e dal preparatore atletico a inizio anno per raggiungere gli obiettivi stagionali. L’alimentazione deve, quindi, essere strutturata per garantire tutti gli elementi necessari a sostenere il soggetto nelle diverse fasi della stagione.

Riccardo Tudisco – Nutrizionista per Sportivi e Basket

Nutrizionista per Sportivi e Basket: ecco un esempio di dieta!

Come abbiamo visto anche in altri articoli presenti nel blog, il nutrizionista per sportivi è l’unico professionista con preparazione specifica in questo campo che può essere di supporto a uno sportivo come un giocatore di basket.

Partendo dal presupposto che non esiste una dieta universale che un giocatore di basket deve seguire, a questo punto, ci chiediamo: generalmente cosa deve contenere una corretta dieta fatta dal nutrizionista per  sportivi per un giocatore di basket?

La prima regola è impostare un’alimentazione equilibrata, che consiste nell’assumere le giuste quantità di:

  • Carboidrati
  • Proteine
  • Grassi
  • Minerali
  • Vitamine
  • Acqua

Nelle vesti di nutrizionista per sportivi, di seguito, ti riporto tutto quello che le linee guida consigliano sui rapporti tra macronutrienti nel basket.

  • Carboidrati: 60% dell’introito calorico totale. In alternativa: 4-7 g/kg di peso corporeo.
  • Proteine: 15-20% dell’introito calorico totale. In alternativa: 1,4-2 g/kg di peso corporeo.
  • Grassi: 25-30% dell’introito calorico totale. In alternativa: 0,8-1 g/kg di peso corporeo.

Oltre ai nutrienti bisogna gestire i pre e i post allenamenti e le partite. Se necessario, occorre studiare anche la giusta integrazione e supplementazione.

Tutte le considerazioni viste finora vanno applicate all’atleta, studiandone età, sesso, composizione corporea, caratteristiche fisiche e cliniche, al fine di creare la migliore alimentazione per lui.

È importante affidarsi a un nutrizionista per sportivi competente per strutturare un piano dietetico personalizzato, che tenga conto delle caratteristiche e delle esigenze del cestista, del suo ruolo e della programmazione atletica annuale.

Spero che questo articolo ti sia servito per chiarire alcuni dubbi in merito al nutrizionista per sportivi e il basket.

Se desideri il mio aiuto, prenota ora una prima visita presso il mio studio. Come nutrizionista per sportivi, saprò impostare un piano alimentare personalizzato fatto apposta per te.

Prenota una Visita dal Nutrizionista

Prenota la tua prima visita o richiedi un appuntamento!

Email: info@riccardotudisco.it

Tel: 3517148731

    * dati obbligatori

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA di Google, al quale si applicano la Privacy Policy ed i Termini di Servizio relativi.