Nutrizionista per sportivi e voglia di dimagrire: 10 miti sulla perdita di peso da sfatare - Riccardo Tudisco - Nutrizionista

Nutrizionista per sportivi e voglia di dimagrire: 10 miti sulla perdita di peso da sfatare

Nutrizionista per sportivi e perdita di peso

Voglia di perdere peso e credenze sul mondo del dimagrimento: ecco a cosa stare attenti!

Quando ho deciso di diventare nutrizionista, sapevo a cosa sarei andato incontro.

Ero ben consapevole del fatto che tutto il mio lungo percorso di studio non sarebbe mai bastato, non al giorno d’oggi almeno.

Sì, perché ormai non è più sufficiente aver studiato, essere in possesso di un titolo, di nozioni e credenziali per far sì che un paziente possa fidarsi ciecamente di te per il raggiungimento dei suoi obiettivi, non in questo settore. Vip, influencer, social media, giornali di discutibile credibilità… sono questi i personaggi e i canali a cui la maggior parte delle persone fa riferimento per l’alimentazione.

Non mi stupisco, infatti, quando in studio sono costretto a spiegare dettagliatamente ai miei pazienti perché alcune loro convinzioni siano errate, prima di presentare le mie indicazioni.

Per queste ragioni, soprattutto in qualità di nutrizionista per sportivi,  ho deciso di scrivere un articolo in cui sfatare 10 miti sulla perdita di peso, rendendoti più consapevole sia come utente sia come sportivo, affinché tu non cada in false credenze sul mondo del dimagrimento che aleggiano costantemente in rete.

Ritaglia 5 minuti del tuo tempo libero per entrare nel vivo di questo argomento. Solo così potrai conoscere qual è l’atteggiamento corretto da assumere se desideri davvero perdere peso. Come sempre, ti ricordo di non esitare a contattarmi, per qualsiasi dubbio o informazione aggiuntiva e a prenotare ora la tua prima visita presso il mio studio. Buona lettura!

Inizia un nuovo percorso alimentare

I 10 miti da sfatare se hai intenzione di perdere peso

Vuoi perdere peso ma dubiti delle informazioni date dal tuo influencer preferito? Sei in procinto di prendere questa importante decisione di dimagrire ma non sai ancora come orientarti? Sei uno sportivo che non ha ancora ben chiare le idee su quali alimenti assumere per migliorare le sue prestazioni? Tranquillo, non sei l’unico e questo articolo è proprio ciò che fa per te.

Perdere peso non è un gioco da ragazzi, né tanto meno una moda o qualcosa che si ottiene seguendo consigli sbagliati, diffusi in rete. È importante essere sempre consapevoli delle proprie azioni e soprattutto conoscere di cosa si sta parlando, sempre guidati da un professionista come il nutrizionista per sportivi.

Per queste ragioni ho deciso ecco a te i 10 miti più diffusi sulla perdita di peso.

  1. Per dimagrire basta mangiare meno, non serve un nutrizionista. Niente da dire, il principio è inoppugnabile: per dimagrire bisogna mangiare meno. Ma “quanto” meno? Se il tuo fabbisogno è 2000 calorie mangiare meno può significare introdurre 1999 calorie, così come 500. Pensi che il risultato sia lo stesso con entrambi gli approcci? Non credo, infatti non è assolutamente così, per questo il nutrizionista serve eccome. Mangiare troppo poco porta a problemi metabolici con ripercussioni per tutta la vita. Al contrario, non diminuire abbastanza le calorie porta a risultati non apprezzabili.
  2. L’integrale fa dimagrire. I cibi integrali non hanno proprietà dimagranti rispetto ai loro corrispettivi raffinati in quanto le differenze caloriche sono davvero minime. È, perciò, importante non abusarne, spinti dall’idea sbagliata che abbiano meno calorie.
  3. Per dimagrire bisogna togliere la pasta. Non esistono alimenti che fanno ingrassare, così come non ne esistono che fanno dimagrire. La pasta, quindi, nelle giuste quantità è un alimento che si può mangiare tranquillamente. Spesso, più che la pasta, è ciò che si utilizza per condirla ad avere una importante quota calorica.
  4. Per dimagrire devi mangiare almeno 5 volte al giorno. Per sfatare questo mito bisogna tenere sempre presente che non è il numero di pasti a determinare il dimagrimento, ma il totale calorico che si introduce nella giornata. Assumere 2000 calorie in un pasto o in 10 non ha alcuna differenza significativa nel lungo periodo sulla perdita di peso.
  5. Per dimagrire devi fare una colazione da re, un pranzo da principe e una cena da povero. Il ragionamento da fare è lo stesso del punto precedente. Questo mito, dal tocco quasi fiabesco, si infrange sul muro della fisiologia umana. Così, come non ha troppa importanza il numero di pasti, non ne ha neanche il modo in cui distribuiamo le calorie nell’arco della giornata.
  6. Per dimagrire devi fare attività che ti facciano sudare molto. Questa credenza è facilmente comprensibile. Chiunque di noi, quando fa attività fisica, prova un senso di soddisfazione nel sentire le goccioline che scendono dalla fronte. Ci fa sentire appagati e ci convince che stiamo facendo un lavoro faticoso e, quindi, ottimo per dimagrire. Sudare, tuttavia, non corrisponde a dimagrire. Il sudore, infatti, non è collegato con la perdita di grasso o con un consumo maggiore di calorie, ma alla semplice perdita di liquidi. Questi però, non appena si beve dell’acqua, vengono reintegrati, riportando il peso esattamente ai valori precedenti.
  7. Gli integratori bruciagrassi, o termogenici, fanno dimagrire. Partiamo da un presupposto: se ci fosse un integratore che facesse realmente dimagrire ti assicuro che non si parlerebbe d’altro e tutti ne avrebbero scorte per tutta la vita nella propria casa. Ahimè, nessuno studio scientifico (ovviamente di quelli senza conflitti di interesse) ha mai verificato una relazione tra uno specifico integratore e dimagrimento. Se ci fai caso, anche le pubblicità riportano che il prodotto X funziona solo se abbinato a dieta e regolare attività fisica…che combinazione!
  8. Per dimagrire bisogna mangiare ananas. Questo mito deriva dal fatto che l’ananas sia un frutto dall’effetto “drenante”. Questa caratteristica è, in realtà, semplicemente dovuta al fatto che contiene molta acqua e quindi porti a una maggior minzione. Ovviamente, come ormai sappiamo, una maggiore quantità di liquidi eliminati non ha alcuna relazione con il dimagrimento.
  9. Per dimagrire non bisogna mangiare carboidrati e proteine nello stesso pasto. La base di questa falsa credenza risiede nel presupposto che se noi forniamo al nostro corpo, in contemporanea, carboidrati e proteine, lui vada in confusione e, non sapendo come gestirli, ne indirizzi una maggior quota al tessuto grasso. Senza scendere nei dettagli biochimici e fisiologici che regolano la nostra digestione e assimilazione di alimenti e nutrienti, per smontare questo mito basta ricordare che nessun alimento è 100% carboidrato o 100% proteina, quindi anche se mangiamo un solo alimento in un pasto stiamo comunque introducendo sia proteine che carboidrati. Per fortuna il nostro corpo è più intelligente di quello che pensiamo e nella sua evoluzione ha imparato da molto tempo come gestirli insieme.
  10. Per dimagrire bisogna soffrire. È un pensiero comune, ma sbagliato, che porta sempre a questa sequenza di eventi: ricerca della dieta estrema, ovvia difficoltà ma risultati immediati, quindi soddisfazione insostenibilità e stop dei risultati, quindi frustrazione, abbandono e, spesso, recupero del peso. La soluzione sta a monte, bisogna semplicemente prendere consapevolezza che il percorso giusto è graduale e sostenibile. Non ci sono scorciatoie: chi vuole correre prima o poi rischia di cadere.

Questi erano i 10 miti sulla perdita di peso che ho deciso di sfatare, spero ti siano stati utili.

Se desideri il mio aiuto, prenota ora una prima visita presso il mio studio. Come nutrizionista per sportivi, saprò impostare un piano alimentare personalizzato fatto apposta per te.

Prenota una Visita dal Nutrizionista

Prenota la tua prima visita o richiedi un appuntamento!

Email: info@riccardotudisco.it

Tel: 3517148731

    * dati obbligatori

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA di Google, al quale si applicano la Privacy Policy ed i Termini di Servizio relativi.